sabato 12 luglio 2014

Ridere costa la metà

Io sono leggermente il contrario di quello che sono. La pigrizia fatta a persona, ma poi quando sono a letto e sto per chiudere gli occhi appesantiti dal sonno, la mia mente si attiva e cominciano a fluire pensieri, piani, esami, organizzazioni, programmi, che mi tengono sveglia per ore.

Non avete idea di quante volte, nella notte, ho stilato post interi da pubblicare che poi si son dissolti la mattina seguente, appena aperti gli occhi impastrocchiati ancora dalla stanchezza.
E lo so che adesso vi starete contorcendo dalla sofferenza, al pensiero di tutti i capolavori miei che vi siete persi! (Leggetelo con ironia, ovviamente).

Comunque adesso non disperatevi, sono tornata allegra e contenta, dopo un periodo di fuoco (e per il caldo e per il ritmo serratissimo degli studi) che sta per finire: ancora poco e la mia estate avrà inizio!
Oddio, è un po' pretenzioso parlare di Estate; mi conosco, so che non passerà troppo tempo prima che la mia smania di puntualità mi riporti sui libri per la sessione pre-lezioni. Ma sono piccoli sacrifici che bisogna fare e soprattutto che giovano a me, quindi poche lamentele e tanto entusiasmo.

Sono tornata ieri sera dopo una settimana all'Università: un viaggio parecchio estenuante, che non ricordavo così pesante perché ero felicemente abituata all'autostrada e avevo dimenticato i paesini con le mille fermate.
L'ultima ora l'ho passata praticamente cercando di cambiare compulsivamente la posizione in cui ero seduta, per quanto possibile, e sbuffando perché ero irrequieta. Infatti mi sa che il tipo seduto accanto se la rideva sotto i baffi allegramente.

Però. dopo tre ore e mezzo a parlare al telefono con un romano antipatico (uno a caso, eh, che ha pure perso l'ennesima scommessa con me, specifichiamo), a lamentarmi con le mie sorelle su WA, ad organizzare una pizza che non avverrà mai con le mie amiche, a programmare mentalmente l'ultimo esame del periodo ed a guardare, cuffie alle orecchie, il lento ma bellissimo panorama, sono arrivata a casa.

Ritrovo diverse cose assolutamente di mio gradimento:
-la torta completamente al cioccolato, appositamente preparata da mia sorella minore, sotto mia richiesta;
-un vestitino, gentilissimo e dolcissimo regalo di mia sorella maggiore, che però oggi mi sa andrò a cambiare perché non penso mia stia benissimo;
-un paio di pantaloncini, inaspettato regalo della mia mamma che ha anche scelto un colore molto bello;
-l'abbraccio di papà che mi ha circondata per un bel po', con la scusa di prendere in giro l'altra mia sorella, ma secondo me, sotto, sotto...è perché sono la preferita (come se fosse davvero un caso che tra tutte IO porto il suo stesso nome) ;-)

Mi sento felice, appagata, tranquilla, serena, sicura.
In gara.

...e se non andrà bene non sarà la fine...

Da un lato sembra la mia routine non sia mai mutata, dall'altra sembra abbia fatto mille cose da raccontare. 
Tipo il pigiama-party coi miei nipotini (i due maschietti), e mia sorella minore. Che in quattro abbiamo diviso tre materassi rigorosamente sistemati alla meno peggio sul pavimento della camera. Da zie responsabili verso mezzanotte eravamo sotto a mangiare popcorn e (loro) a bere Coca-Cola inviando foto alla mamma dei piccoli che ci intimava di mandarli immediatamente a letto.
Loro tre vanno a dormire ed io rimango in salone per qualche ora, al telefono con l'antipatico di cui sopra (ma io lo sopporto, perché l'amore è pur sempre amore). Verso le 2 salgo e la scena che ritrovo merita una foto (che purtroppo non posso caricare, ma credetemi, quella si che era uno spettacolo):
mia sorella stile salma occupa un intero materasso (telefono ed occhiali brutalmente abbandonati al suo fianco);
Pastrocchio occupa il secondo materasso e si è impossessato del mio amato cuscino;
Scarabocchio è quello che mi fa più ridere. Lui è sul terzo (ed ahimè ultimo) letto, lo occupa nella parte inferiore in senso orizzontale. Provo a spostarlo per metterlo leggermente più comodo, ma ho paura di svegliarlo.
Data la situazione critica, decido di infilarmi nello spazietto vicino Pastrocchio, e comincio a ridere quando riesco abilmente a sostituire il cuscino sul quale dorme con quello effettivamente suo, svegliando mia sorella che comincia a ridere a sua volta.
Tardo un pochino a prendere sonno perché continuiamo a farci scappare le risate, e quando ci riesco vengo svegliata da Scarabocchio che piagnucola, forse per un brutto sogno. Lo abbraccio e gli dico di accucciarsi vicino a me, ma lui si addormenta quasi subito vicino al fratellino.

Ci svegliamo sul tardi, lasciando da sfondo un campo di battaglia immortalato dall'altra mia ridente sorella e raccontiamo tutto alla mamma dei piccoli. Potrebbe decidere di non lasciarceli più, mi sa.
Loro ci tornerebbero però ;-)

Sperando vi abbia fatto almeno un pochino sorridere, chiudo il post letteralmente in bellezza, allegando la foto dell'obiettivo del momento: far restare Gocciolo (ed i chicchi di riso con cui si impastrocchia il nasino >.<).
Vi farò sapere se il clemente di mio padre ce lo lascerà tenere o riterrà che un altro cucciolo è davvero troppo.















Una buona giornata, a chi non è come neve...

22 commenti:

  1. Ma che bel post , pieno di amore, di tenerezza , di vita, di passione , di bene, di condivisione, di di... tutto insomma..
    Che gran bella famiglia, come vorrei averne avuta una così....
    Speriamo che papà voglia tenere Gocciolo ..è un amore...
    Ciao adorata Stella Paola, è un piacere il sentirti....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. quoto tutto (si dice così anche nei blog??eheh) quello che ha scritto Nella , bellissime le sue parole e bellissime le tue Stella Paola in questo post.
      p.s. sarei felicissima anche io di poter tornare a casa e trovare la mia torta al cioccolato preferita e l'abbraccio di papà...vi abbraccio entrambe

      Elimina
    2. Siete molto carine entrambe. E' vero, mi sento molto fortunata anche io, soprattutto quando noto che non è sempre così per tutti. Ad ogni modo i vostri commenti mi fanno sempre piacere, siete sempre delicate e dolci :-)
      Per ora Gocciolo è ancora con noi :-p Vediamo se la vince *.*

      Grazie mille dei commenti, anche io vi abbraccio tutte e due :-*
      Un bacione :-*

      Elimina
    3. Ma stringiamoci forte tutte e tre...mi sento tanto come voi ragazze mie..e stringiamo più forte.... dai Stella dai Sonia..
      Ho tanta voglia di dormire..
      Ci ristringiamo più tardi, vi adoro!

      Elimina
  2. .. e sorridere costa ancora meno.. quando c'è tutta questa serenità a far da cornice... p.s. se tu tieni Maurizio l'antipatico (ma che ti porterà a Spello...) mo' ti pare che non c'è posto anche per Gocciolo?!? ;))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il fatto è che l'antipatico non sta ancora qui, quindi posso tenerlo (ihih), mentre Gocciolino non sarebbe l'unico. Adesso stiamo attuando la tattica della mimetizzazione; sia mai che papà se ne scorda e ce lo lascia ;-)

      Elimina
  3. Questo bellissimo post ha il gusto di una bella paginadi diario da dove escono tutte le tue emozioni *--*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero, mi sa tanto di diario, ed io il blog poche volte l'ho usato così.
      Un abbraccio :)

      Elimina
  4. Peccato per i post persi.
    Peccato davvero, perchè si vola tra le tue righe :)

    Che poi sei il contrario di tutto... è la dualità della vita no? ;)

    In bocca al lupo per la chiusura della sessione ;)

    (che carinooo il cucciolo :) )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei troppo gentile :-p
      Grazie mille, ieri sono ufficialmente entrata in vacanza *.*
      Ovviamente diluvia, ma va beh xD
      Gocciolo è bellissimo. Poi notato la finezza del nome?ihih

      Elimina
  5. Certo sono quei momenti davvero molto belli e speriamo che il cucciolo rimanga con voi :-))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siii, tutti a fare il tifo per Gocciolino *.*

      Elimina
  6. Gocciolo! Il mio amico carissimo! :)))) Lui DEVE restare, è un pò come me, un abusivo in piena regola, solo che in più lui è bellissimo e dolcissimo ^^ Dai, guarda che faccino!!! e io lo ho visto anche in movimento, è buffissimo e cade per terra da solo mentre la sua bravissima addestratrice gli insegna numeri da equilibrista ^^ Dai, dai, dai! Si sa che sei la prediletta, porti il nome di papà e sei lo zuuuuucccccaru della sua vita, se glielo chiedi tu ve lo lascia sicuramente. Quindi... fallo! Daje Giocciolo one of us! :D
    Venendo al resto del post, si, so molto bene dei tuoi post notturni scritti a mente che poi al mattino dopo... "puf", evaporano come neve al sole. E so anche che di notte quando sei super stanca, diversamente da noi altre persone normali che pascoliamo su questa verde terra (^^) NON riesci a dormire... ihihih, sei proprio un personaggio unico! :D E si, so pure che durante questa estate studierai sempre e comunque tantissimo, tu sei così, mica come me (che tempi d'oro quelli del mio fantazzismo militante! ^^), talvolta fai esercizi anche di notte per restare in allenamento, e dopo un intera giornata di studio poi! :D Ihihih, ma questo perchè sei un genietto bravissimo e bellissimo, quindi niente paura, Ricky Martin NON ti dedicherebbe la sua celebre "Vida Loca"... no eh... :)))))
    So quanto ti è pesato questo viaggio di ritorno, particolarmente lungo, speriamo che quello che proprio ora stai affrontando sia invece più scorrevole. Ma almeno hai trovato a casa tante belle cosine, i dolci regali della sorellona e di mamma, lo torta buonissima della sorellina, e l'abbraccio forte del tuo forte Papà. Che, ovviamente, non può che essere orgoglioso di te per il gran voto che hai preso all'esame (e che qui NON hai detto! meriteresti 30 tirate d'orecchie... ^^) e, più in generale, perchè sa di avere una figlia straordinaria: una ragazza dall'animo gentile, intelligente, educata, a modo... e pure bellissima. Sei davvero una giovane donna eccezionale, e il tuo papà lo sa. E non solo lui ;)
    Bellissimo, infine, il racconto del pigiama party coi pittolini, divertentissime le scene che hai raccontato, siete davvero una bellissima famiglia. E mi piace questo pensiero, mi piace che tu abbia questi valori ben radicati nel cuore e nella tua vita. Mi piace l'idea di quello che saprai e vorrai costruire domani. E pensare di poterne far parte.
    La cosa eccezionale di tutto questo, da ultimo, è che ognuna di queste cose che hai scritto... io la conoscevo già, io ho le foto di te coi nipotini, di gocciolo, so che quel viaggio è stato lungo e scomodo, so del tuo bel ritorno a casa... insomma, so tutto già, perchè faccio ormai parte di te e della tua vita. E tu della mia. E, francamente, non c'è sensazione più bellla, gioia più grande, onore più immenso di questo.

    In conclusione, vorrei solo abbracciarti forte forte forte, tenerti stretta a me e farti sentire quando amore muovi, quanta felicità scateni, quante meraviglie mi suggerisce la tua semplice presenza al mio fianco. Se non avessi te sarei perso, sarebbe come una notte senza luna ne stelle. Ed invece ti ho, e allora ogni notte il mio cielo si illumina grazie al sorriso del tuo viso, e perdersi è impossibile. Come, impossibile, a fare a meno di un amore come questo, e dell' eccezionale gioiello che mi sono ritrovato tra le mani, e che intendo custodire come la cosa più preziosa del mondo: perchè lo è, perchè lo sei. Ormai da tanti mesi, ma ancora troppo pochi rispetto a quelli che il futuro ci riserva, così tanti che smetteremo presto di contarli.

    Ti amo amore mio, sei la parte più bella della mia vita, e ne sei al centro :-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siii, Gocciolo tutta la vita *.*
      Anche se, sicuramente, quando lo incontrerai sarà bello grande e malefico ihih.
      Ufff, mi prendi sempre in giro, sempre a dirmi che non sono normale. Guarda che io non studio e basta: tutte le feste hanno la mia faccia negli inviti, tanto sono propensa alla baldoria xD
      E' proprio vero, è sempre bellissimo pensare che tu sappia già tutto quello che scrivo; che tu possa vedere quello che qui disegno solo a parole. Ed è ancor più bello pensare che è proprio in questo modo che mi sono innamorata di te, e viceversa. Proprio 9 mesi fa....
      Sono stati giorni bellissimi gli ultimi, e come sai due minuti fa sono scesa dal pullman ma sono già qui, ispiratissima perché mi manchi infinitamente e quello che mi hai lasciato parla da solo...
      Ti amo, vita mia. Sei tutto. E già non vedo di nuovo l'ora *.*
      Poi ti mando le nuove foto di Gocciolo :-P

      Elimina
  7. La felicità e la serenità che stai vivendo l'hai trasmessa anche a me attraverso questo post... Sono felice per te, se chiudo gli occhi riesco a vederti bella sorridente, con gli occhi che brillano... e poi leggo le parole di Maurizio così piene di voi e del vostro amore e il cuore mi si riempie di pura gioia!
    Vi abbraccio
    Xavier

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei proprio una bella persona, Xavier.
      Penso che nella riga soprastante io abbia messo tutto quello che c'è da dire in risposta al tuo commento.

      Ti abbraccio sinceramente :)

      Elimina
  8. è bello quando si è felici, quando si trova una parte di serenità in questo tutto che perplime a fasi alterne

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, è un po' come la quiete dopo la tempesta, no?
      Grazie mille del commento, ti abbraccio :)

      Elimina
  9. Che bel post, piedi di amore e poesia, mi hai fatta emozionare! :)
    Spero tanto che Gocciolo rimanga <3

    Ti abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me, resta. Incrociamo le dita :-p
      Grazie mille per il commento, ti abbraccio :)

      Elimina
  10. Debbo dare un mio parere?!
    Il numero di sorelle dev' esser equiparato al numero di cuccioli, o no?
    XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, in questo caso il numero delle sorelle è stato già oltrepassato xD

      Elimina

Io credo soltanto nella parola. La parola ferisce, la parola convince, la parola placa. Questo, per me, è il senso dello scrivere.