domenica 2 novembre 2014

Why so serious?

Seduta sul pullman, insolitamente dalla parte esterna e lontana dal finestrino, richiamo mia sorella dopo i suoi squilli a vuoto, causa profilo silenzioso.
Ricevo dall'altra parte una squillante vocina.

"Ziiiaaaaa, ma domani per Halloween hai pensato a qualcosa?!"
"Ciao, amore mioooo!No, non ho pensato a nulla, tu?"
"Uhm...no, zia. Allora quando ci penso ti richiamo e te lo dico!"
"Ok, amore mio. Aspetto allora. Tu pensa!"

Chiudo la chiamata sorridendo, non prima di avergli chiesto conferma di aver appena parlato con Pastrocchio: ora che è grandicello e scandisce bene le parole si confonde bene con Scarabocchio.

Nel gruppo WA con le mie sorelle trascrivo la conversazione appena avvenuta, aggiungendo che dobbiamo assolutamente organizzare qualcosa per i due piccolini.

C'è un motivo preciso per il quale Pastrocchio ha fatto comporre il mio numero, tra tutte e le tre zie: amo affascinare i due bimbi (Lucia Aurora è ancora comprensibilmente piccola, ovviamente) con esperimenti qui e lì.
Ed infatti il nostro repertorio consta di:
-n° 2 vulcani con aceto e bicarbonato;
-innumerevoli bolle di sapone, con conseguenti litri di sapone ed acqua sparsi sui pavimenti;
-liquido non-newtoniano: un effetto bellissimo e che ha fatto parecchio divertire i bimbi (e non solo), nonostante poi la sottoscritta abbia dovuto togliere i residui cospicui dai vestitini dei marmocchi.

Quindi i miei nipotini sanno assolutamente che possono contare su di me, se c'è da mettere le mani in pasta ed anche stavolta speravano in un esperimento a tema.
Tuttavia voi capirete bene che se Pastrocchio al padre specifica che 'non posso andare alla festa X perché ho preso impegni con zia Paola', io non posso limitarmi a un giochino qualsiasi.

In men che non si dica coinvolgo tutte le mie sorelle (anche se scettiche perché insinuano che i miei progetti non vengono mai a buon fine. Ma quando mai u.u), e stiliamo un piano super funzionale.

La mattina dopo io e Bea prepariamo i dolcetti: trasformiamo Marshmellow e Smarties in bulbi oculari e praline di cocco e cacao in simpatici ragnetti dalle zampe di liquirizia.
Passiamo poi a qualche decorazione per la casa: immancabili i fantasmini, ricavati da un lenzuolo bianco mentre Lucia Aurora gattona per la casa richiedendo attenzione di tanto in tanto.
Mando un audio a mio papà, chiedendo se è possibile recuperare il simbolo per eccellenza della festa Anglosassone e quanto torno a casa ritrovo una bellissima zucca intagliata che ci aspetta, mentre papà la mostra compiaciuto del proprio lavoro. Ecco da chi ho preso.

Tiriamo anche fuori un oggettino che mi fa sfoderare un sorriso immenso: la fontana di cioccolato che non può che preludere una festa doppia per le mie papille gustative.
Insomma, impastate le pizzette alle 16, non ci resta che allestire il tutto prima che Pastrocchio e Scarabocchio arrivino. Siamo tutte entusiaste della sorpresa che i bimbi non si aspettano di ricevere.

Arrivano con la loro mamma, la sorellina e l'altra zia (non perdete il conto, siamo in tante) ed io, mia madre e l'altra mia sorella li aspettiamo in cucina al buio.
Li accoglie la zucca con la sola luce della candela dentro, attorniata da tutti i dolci, dalle patatine, da una immensa ciotola di pop-corn e poi...dal make up mio e di Bea.
E se ve lo state chiedendo, abbiamo impersonato rispettivamente (e molto discutibilmente) il Joker ed un vampiro.

I bimbi rimangono colpiti e gioiscono, anche se Pastrocchio è sempre monello.
Li intratteniamo con una caccia al tesoro e poi con due rotoli di carta igienica: vi pare possa mancare il gioco della mummia? Così mamma e Chiara si ritrovano a tifare per i propri (mini) partner che girano loro intorno cercando di ricoprirle di carta.
Si diverte anche la piccolina di casa, che spalanca gli occhietti fantastici che si ritrova, girando la testolina per non perdersi neanche un dettaglio.

Vince Scarabocchio, ma poco importa: la fontana viene avviata e una cascata di cioccolato accoglie quello che decidiamo di immergerci, affogando tutto il resto dei pensieri.
Decisamente l'anima zuccherosa della festa l'abbiamo colta!

Poco prima delle 20 è ora di casa. Un bacino e rimango col trucco che mi pizzica il viso ma che fa ancora ridere chi mi guarda, non tanto quanto lo stile di Bea, però.

Io e le altre ci diciamo soddisfatte: in fondo non abbiamo realizzato nulla di eccezionale, ma la gioia dei due monelli ed essere state con la piccolina vale più di qualsiasi altra cosa al mondo.
E poi ne ricevo conferma.


Ho deciso, però: quest'anno è andata com'è andata, ma il prossimo mi servirà Batman, eh!

Una buona serata, a chi non è come neve...

34 commenti:

  1. ...spero di avere prestissimo un nipote...
    voglio fare la zia, voglio sperimentare l'amore puro...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non c'è niente di più bello che guardare i loro visini furbetti e star lì a discutere su chi somiglia di più a chi, tra le zie; di baciarli tutto il tempo e vederli divincolarsi però ridendo. Amo i miei nipotini, essere zie è bellissimo, non immaginavo tanto.
      E pensare che all'inizio, proprio, mi sentivo tanto impacciata...che tenerezza ^.^

      Elimina
  2. Avere una zia come te dev'essere letteralmente una figata! XD

    Ispy 2.0

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E non solo una zia, anche una sorella, un'amica, una fidanzata...xD
      No, scherzo, ma sicuramente mi piace moltissimo far contenti i miei piccolini, ci provo almeno ^.^

      Elimina
  3. Occhio però.. perché il Batman al quale immagino tu alluda.. dentro la zucca te ce mette la carbonara.. ahah!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, ma tanto sa che gliela saboterei xD

      Elimina
  4. Beh, tutto bellissimo direi. A cominciare dallo screen che ha come sfondo un angioletto che io, per fortuna, conosco a volto pieno e cui mando tanti baci anche perchè, in un certo senso, è da lei che poi è nato tutto... ma questa è un' altra, bellissima, storia ;)
    Ma restando qui, a questo calorosissimo e dolcissimo post, che dirti... sei davvero una zia eccezionale, ma anche sostituendo a "zia" la parola "ragazza/persona/donna" andrebbe bene ugualmente, anche se è ovvio che, per i tuoi splendidi nipotini, fai ancora di più, ed è giusto così :)
    Ho avuto la fortuna di ricevere foto della vostra super festa, della zucca, dei dolci "terrorizzanti" e creati davvero bene con le vostre manine sante, la fontana di cioccolato e poi... "joker" e il "vampiro bio"... ihihih ^^ Quindi diciamo che non c'ero ma... c'ero, sono stato un osservatore privilegiato esterno, e ho notato la tua infinita dolcezza, ancora una volta, ancora di più. Avete fatto qualcosa di semplice ma bellissimo per i due piccolini, che sicuramente non si scorderanno di questo divertimento in mezzo a tanto amore, sicurezza, dolcezza, come è la vostra casa :) Un focolare attorno al quale unirvi e darvi tanto affetto sincero. Molto divertenti anche i giochi, per non parlare degli indizi della caccia al tesoro fatti su cartoncini a forma di osso di scheletro dei quali uno... era superlativo, ma non lo svelo qui, però io lo ho visto :D Insomma, come ho anche avuto modo di dirti personalmente, sono stato davvero felice del tuo ritorno a casa perchè hai passato dei giorni felici, pieni, intensi e rigeneranti, nei quali l'amore della e per la tua famiglia ti ha oggettivamente invaso. Questo è bellissimo, è un grande privilegio che hai e devi assolutamente godertelo a pieno. Ecco perchè ti invito, tra qualche giorno in una nuova occasione speciale, a "prenderti le ferie" e a immergertene ancora un altro pochino. Che poi, tanto, un "party extra" ti ci scappa uguale fra non molto... fidati ;)
    Insomma, tutto bellissimo, e il sorriso è la felicità dei bimbi... sono la gioia più grande ed inestimabile, scaldano davvero il cuore, e credo che per te pensare di essere in grado di regalarne loro così tanta, così bella e così intensa... debba essere motivo di enorme felicità.
    Sei splendida e dolcissima... ti amo con tutto il cuore :-*

    p.s: occhio che Batman a Joker... lo fa secco eh.... :)))))))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come sai, si, le mie ferie sono appena cominciate per questi pochi giorni. E ne sono felice, soprattutto perché a quanto pare moriremo tutti alluvionati :-O
      Come ho già scritto e come già sai, amo molto stare con quei tre pispici e sicuramente mi mancano tantissimo quando sono lontana. Il fatto, poi, che sia stato Pastrocchio stesso a chiamarmi...mi ha sciolto il cuoricino. E' importante che sentano che possono contare su di me, così come sulle mie sorelle. Io non avevo un rapporto così con le mie zie, e non è una critica, ovviamente, ma sicuramente è una differenza che mi fa parecchio notare come sia importante coltivare i rapporti, soprattutto coi bimbi.
      Non si può mai dire mai, ma credo rimarrò una buona zia. Con quelle faccine puzzose, come potrei non voler la felicità di quei monellini? Poi la piccolina è così tucciolosa, soprattutto ora che gattona. Sembra una pallina *.*

      Ma tornando a noi, la mia fortuna è sicuramente anche avere qualcuno con cui condividere le mie gioie, e che quel qualcuno sia esclusivamente TU. Sei un uomo buonissimo e devo dartene atto: anche tu ti sei dato da fare per suggerimenti e ricerche, quindi seppur lontano..meriti un piccolo elogio (non funebre, ihih). Ma piccolo, sennò...chi si loda si sbroda ed io non vorrei mai :-P

      Ps. Si, ma prima Joker fa terra bruciata...te la senti di rischiare?
      :-P

      Elimina
  5. Che belle queste serate in famiglia :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bellissime. E non bastano mai, questo è ancora più bello!

      Elimina
  6. Molto bello,brava zia,le zie contano molto :-))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero, me ne rendo conto ora che lo sono perché ho un rapporto molto forte con loro. Forse perché lo è altrettanto quello che ho con le mie sorelle. Diciamo che, senza polemiche inutili, vedo molto la differenza tra i miei zii e me e le mie sorelle nel ruolo di zie. Spero che questo non cambi mai, perché è assolutamente troppo bello.

      Elimina
  7. é bello poter avere una zia su cui contare e che si premura di farti star bene :)

    p.s. avevo lasciato un commento nell'altro post ma vedo solo ora che è sparito ç_ç

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo blogger fa non poi troppo raramente scherzi del genere, Quante volte ho perso commenti bellissimi!Quindi non ti preoccupare :)

      E' bello avere dei nipotini (monelli, eh, ammetto ihih) come i miei da amare con tutto il proprio cuore *.*

      Elimina
  8. Anche a me piace trascorrere il tempo con la mia famiglia, appena posso, è qualcosa che mi rende davvero felice.
    E tua zia mi sembra come la mia nonna Bea, farebbe di tutto per farti sorridere!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh no, stavolta la zia in questione sono io ^.^
      E le mie sorelle, ovviamente :)
      Comunque è vero, soprattutto ora che sono relativamente lontana apprezzo ancora di più il tempo con la mia numerosa famiglia ^.^
      Un abbraccio, grazie mille :)

      Elimina
  9. Una volta, un mio caro amico mi disse che essere zio era il suo sogno. Quando gli chiesi "Perché mai?", lui mi rispose così:
    "Lo zio è la figura più bella alla quale si possa aspirare. Poi essere vicino al nipote ma senza avere gli obblighi di un genitore se non quello dello zio. E lo zio ha un solo "compito" nei confronti del nipote: regalargli tutte quele cose che un genitore non gli regalerebbe mai per una sorta di amor proprio. Stiamo parlando della mazza da baseball con le palline, della tromba e del tamburo e di tutti quei giocattoli che nessuna persona sana di mente vorrebbe in casa nelle mani di un bambino. Ecco: essere zio dona la gioia di potergli (e dovergli) regalare tutto questo.

    Certo, il genitore non sarà felice, ma ciò che conta è la felicità dei bambini, no?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si. Il tuo amico ha detto proprio bene: gli zii hanno un posto privilegiato. Una figura sicuramente importante, per i bambini, se riescono a stabilire un rapporto saldo ed affettuoso senza però l'onere della severità genitoriale.
      Non sono una di quelle zie che le fa passare tutte ai nipotini, sinceramente.
      Anzi, a volte mia madre dice che dovrei mollare un pochino la presa xD Ma comunque cerco di farli divertire in modo sano ed educato. Sono monelli, dobbiamo pur sempre tenerli a bada xD

      E farli felici, si. Perché vedere il loro sorriso...mamma mia, uno spettacolo..
      Grazie mille del commento sempre gradito *.*

      Elimina
  10. Questa volta sarò brevissima, perchè volevo esserci anch'io alla festa della zia Stella e non sapevo fosse così brava , anche se qualcuno me lo aveva suggerito....sic!!!!!
    Ma un altro anno Batman lo faccio io, a costo di arrivare non volando , ma anche a piedi..
    Quanti chilometri, amorevole..?
    Devo prendermi dei gironi liberi...!!!
    Ti adoro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, dato che ho letto sul tuo blog sei Ligure o comunque nelle vicinanze...direi che di km ce ne sono non pochi, da percorrere.
      Però in cambio ti aspetta un bel clima caldo e bellissime spiagge Calabresi dalla sabbia diversa da paesino a paesino. E poi, dato che per la mia città c'è da scendere parecchio, puoi assaporare mille prodotti tipici durante il tragitto (uno tra tanti il buonissimo Tartufo di Pizzo).
      Mi sembra uno scambio equo, no?^.^
      Ti adoro anche io. Un grande abbraccio :-*

      Elimina
    2. Aspetto che spiova amore mio...finirà prima o poi e mi metto in cammino con un bel po' di anticipo e spero in estate di essere da te..
      Bacio tra le catinate d'acqua!!!!

      Elimina
    3. Alla mia Stellina mille auguri di buon compleanno, felicità, serenità , amore e perchè no soldi..
      Ti stringo fortissimo!!!!!

      Elimina
    4. Grazie mille, Nella mia. Sei dolcissima e mi hai fatto degli auguri bellissimi da me e da Maurizio. Sei sempre un amore ed io non so come ringraziarti per queste parole splendide. Ti abbraccio davvero forte

      Elimina
  11. :) bello e anche una famiglia numerosa è bella, sopratutto durante le feste :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bellissima ^.^ Infatti adesso sono entrata nel periodo pre-Natale quindi non vedo l'ora che arrivi per star tutti insieme *.*

      Elimina
  12. Buon Compleanno zia Paola. E perdona certe miserie da blog, visto che l'altro lato della medaglia, ti ha donato l'Amore ;) p.s. io comunque sto ancora demoralizzato per la storia che hai seguito... :( ma oggi dai, solo gioia e bei pensieri!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma un appunto lo sottolineo. E' una tua scelta non scrivere in privato, ed ognuno agisce in piena libertà. Questo tuo timore stride però con l'enorme credito che hai riscosso dal web, in una scommessa felicemente vinta, come non notarlo? E quali dinamiche ti mettono timore? ;)

      Elimina
    2. Grazie per gli auguri Franco ^.^
      Per quanto riguarda la mail ovviamente non è nulla di personale, anche perché mi era già capitato che un altro blogger affidabile mi chiedesse scambi tranquilli ed ho educatamente declinato. Tutto ciò perché, io l'ho sempre detto, quando scrivo sono molto più aperta di come sono nella vita reale. Anche Maurizio lo sa e con lui, infatti, è stata una mossa azzardatissima per molti motivi ma spinta da qualcosa che era troppo forte ed infatti...
      Quindi semplicemente è questa la mia natura. Maurizio è l'eccezione che conferma la regola ^.^

      Elimina
    3. Chiara, posata ed esaustiva. Un attimo glaciale forse, ma sempre meglio che neve. Ci sarebbe da fare un post: "Sono entrata al Casinò, ho messo un euro nella slot e ne ho vinti mille. Mo' col cavolo che me rivedono" Una strategia pure quella. ;)

      Elimina
    4. Scusa, non volevo essere glaciale. Sicuramente sintetica dato che non ho il pc (o meglio, la connessione). Comunque bellissimo l'esempio del Casinò xD direi i motto della mia vita xD

      Elimina
  13. Da ultima di 4 sorelle e zia di 3 splendidi nipoti, ti capisco benissimo... anche io amo trascorrere queste giornate in famiglia :)
    Il sorriso dei bimbi poi ci fa sciogliere e per loro faremmo di tutto noi superzie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io invece sono la quarta di cinque sorelle *.* ed anche io ho 3 nipotini quindi condividiamo la stessa gioia. Un abbraccio

      Elimina
  14. Auguri pe ril tuo compleanno,quell'ometto che hai quando si parla di te è come un vulcano che esplode :-))).Un bacione e amcora auguri.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Carolina. Maurizio è fantastico e non saprei che fare se non fosse mio *.* immagina quanto io possa essere lusingata a leggere quelle parole solo per me...

      Elimina

Io credo soltanto nella parola. La parola ferisce, la parola convince, la parola placa. Questo, per me, è il senso dello scrivere.