domenica 26 dicembre 2021

Per tutti i giorni in cui vorrai dormire

Del perché sono di nuovo sparita e del perché non riesco a smettere di tornare.
Di quello che è successo alla mia vita negli ultimi mesi e di quello che probabilmente succederà.

Avevo promesso e non ho mantenuto. Sarei voluta ritornare assiduamente tra queste pagine ed invece ho finito per abbandonare anche quelle della mia agendina, per la prima volta dopo anni.
Eppure, il richiamo è sempre forte, anche quando manca il tempo, anche quando manca l’energia. Ed ultimamente mi sono mancati come l’aria entrambi.

Ho passato l’ultimo mese e mezzo circa dormendo su un divano con una mini-creatura in braccio. Perché si dà il caso che sia diventata di nuovo zia -ed intendo proprio di nuovo oltre all’ultima volta pochi mesi fa- e, di nuovo, causa cognato con lavoro fuori città, mi sono offerta di votare il mio già poco tempo libero a questa nuova stellina piombata nella mia famiglia.
Perché la sorella maggiore non tanto era convinta di dividere il lettone con questa semi-sconosciuta e non me la sentivo di lasciare la neo-mamma in balia di queste due scalmanate.
Così, tornata dal lavoro, quattro volte a settimana ho abbandonato il mio lettino (e delle ore di sonno decenti) per adempiere al mio dovere di zia dell’anno.

Ristabiliti gli equilibri fraterni, ho preso coscienza del fatto che, se voglio davvero fare un balzo in avanti nella crescita professionale, dovrò per forza rimettermi sui libri in misura costante e paziente e così la parte baby sitter post lavoro, è stata sostituita da uno studio intenso e più o meno proficuo.
Studio che per ora perdura nonostante, davvero, dopo una giornata tra scritture contabili e bilanci, tutto vorrei meno che dover imparare nuove nozioni a memoria.

Ho guardato con mani tremanti e cuore impazzito l’ultimo giro di Abu Dhabi che ha visto trionfare il mio arancione preferito.
Al di là delle polemiche sterili, degli haters e di tutto quello che volete metterci, è stato il trionfo del talento, del karma e dell’aggressività. Tutto quello per cui mi sono innamorata della F1, insomma.
You had not the rub of the green!

Continuo a scoprire ogni giorno, con sorpresa, di essere innamorata della persona di cui al post precedente.
Sorpresa non perché costui non dovrebbe meritare il mio sentimento, quanto perché si è trattata di una cosa inaspettata; molto più perché parliamo di qualcuno che nella mia vita c’era entrato anni fa in modo del tutto innocente e che, durante il tragitto, avevo casualmente perso per poi ritrovarmi altrettanto casualmente ancora sulla via del destino.
Scopriamo ogni giorno di poter stare insieme nonostante caratteri uguali e diversi, che si mordono e si rincorrono senza sentire la necessità, mai, di scavalcarsi a vicenda. Ed anche quando, ogni tanto, l’equilibrio traballa, la voglia di essere felici insieme riporta tutto al proprio posto.
Che ho scoperto si può stare con qualcuno accettando anche le cose che non sono come mi sarei aspettata.
Che ho aperto il cuore alle differenze, alle imperfezioni, sentendomi finalmente a mio agio con le mie ma anche con quelle altrui.
Che non è più questione di meriti, punizioni, ricompense. Ma di affinità, dialogo, apertura.

E così sono arrivata alla fine di questo 2021 in cui avrò letto poco, scritto meno del previsto ma in cui ho avuto modo di collezionare tanto di più ma mai abbastanza.
Allora non farò promesse questa volta, né liste dei buoni propositi.
Semplicemente, cercherò di coltivare nelle mie giornate piene, pigre, svogliate, veloci, la voglia di tornare. Fosse anche a piccoli passi.

Buone feste,
A chi non è come neve…

24 commenti:

  1. Buona sera Paola. Bene aggiornarsi e riqualificare. Bene x i nipoti e ne venga tanti come dice Papa Francesco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ora ci mancherebbe un maschietto per riequilibrare le squadre 😂
      Buon anno nuovo :)

      Elimina
  2. Che bello! La terapia è nelle tue mani e nel tuo cuore. L'accettazione del dolore e della gioia ti ha portato a poter essere te stessa. Anche il tuo ex terapeuta è contento e sorride col cuore pieno di gioia. Due sole parole: missione compiuta!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bellissime parole le tue :) però per sicurezza lascio sempre margini altissimi di miglioramento :D missione quasi compiuta, allora *.*

      Elimina
  3. Il rapporto tra due persone che si amano è soggettivo. L'importante è vivere insieme gioia e dolore personali. Si tratta della famosa *condivisione*,
    Anche se scrivi una volta ogni 100 anni, sicuramente non dimentico Paola.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Gus, nemmeno io mi dimentico di voi :*
      Condividere è tutto, se non si riesce a fare quello alla fine si vive da persona sola

      Elimina
  4. Fantastico il tuo modo di fare la zia. I tuoi nipoti impazziranno per te.
    E chi se ne frega se non hai letto o scritto abbastanza. Hai amato.
    E mi pare sia l'unica cosa che conti davvero, nella vita.
    Buone feste.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ancora aspetto che mi arrivi la targhetta come zia dell'anno 🤣
      Quando saranno grandi e faranno la vita da adulti ribelli ed indipendenti li riporterò tutti a posto urlando loro "io vi cambiavo i pannolini e collezionavo occhiaieeeee per voi" 😂

      È stato un anno complessivamente positivo, devo dire. Spero che anche questo nuovo sia almeno all'altezza del precedente 💙
      Buon inizio 2022 e grazie :*

      Elimina
  5. Avete dato un senso provondo alla parola natività, complimentoni.

    Come diceva Calvin: c'è un tesoro in ogni dove 😁

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Alberto, buon anno nuovo ☺️ non ci avevo pensato a quanto stesse bene in questo periodo, in effetti, la nascita delle bambine 😂
      Io sono circondata da tesori ❤️

      Elimina
  6. Anche se hai scritto e hai letto poco, hai avuto un anno ricco di amore e hai scoperto che la vita riserva sorprese inaspettate 😊.Tantissimi auguri di buone feste, cara.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È stato un anno veramente positivo ora che è stato tempo di resoconto.
      Non mi sono nemmeno resa conto di quanto, nel frattempo, tanto son stata impegnata a viverlo ☺️
      Buon inizio di anno nuovo e grazie ❤️

      Elimina
  7. La vita non è quello che pianifichi, ma ciò che ti riserva, ovvio che ci mettiamo del nostro, e neanche poco, ma ogni evento ne scatena altri a cascata che quasi mai rispettano le nostre bozze nel cassetto. Leggerai, scriverai, amerai, soffrirai e sarai felice, in un ordine ed una intensità che mai avresti creduto possibile. Del resto, neanche Max ci avrebbe mai creduto al Primo Gran Premio..😁😘

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Voglio vivere la mia vita, da ora in poi, come Max l'ultimo giro di Abu Dhabi appena uscita la Safety Car dai piedi 😂😂

      Elimina
  8. Libera di fare come preferisci, sentirsi appagati. Per fortuna ha vinto Max, che l'altro sempre odiato, all'ultimo giro ho goduto ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarò sportiva e non dirò nulla.
      Solo.....
      NOOO MAYKYYY NOOOOO
      Ahahahah

      Elimina
  9. "...in cui avrò letto poco, scritto meno del previsto..."

    Ma hai amato tanto e ti sei messa a disposizione di chi aveva bisogno di te e questo conta più di tutte le parole non lette e non scritte. Ciao Paola, buona vita.
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che poi, adesso, guardandomi indietro, forse non è nemmeno poco il poco che ho fatto in tutti gli altri ambiti :D

      Grazie mille, un abbraccio :-*

      Elimina
  10. Sarà bello, ma per nulla facile. Però ti leggo pronta ad affrontare tutto, lavoro, esame di abilitazione e soprattutto, AMORE.
    Vai ragazza bella, verso il tuo futuro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è mai facile ed è per questo più divertente e soddisfacente.
      Grazie mille Mariella, ti abbraccio forte :-*

      Elimina
  11. Ciao Paola!
    In effetti è bello ciò che fai è ciò che hai fatto finora.
    C'è un tempo per scrivere, un tempo per divertirsi, un tempo per studiare, un tempo per fare la zia migliore del mondo ed un tempo per amare ed essere ricambiata. Quindi continua così. Cerca solo di essere te stessa e felice.
    Un forte abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Me stessa più che mai. Ogni giorno una nuova consapevolezza :) Grazie mille davvero, un abbraccio forte :-*

      Elimina
  12. Auguri per questo ruolo di zia che sarà bellissimo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Valeria, anche per gli altri commenti :-*

      Elimina

Io credo soltanto nella parola. La parola ferisce, la parola convince, la parola placa. Questo, per me, è il senso dello scrivere.